FORMAZIONE: Corsi di lingua italiana!

In merito all’accordo siglato il 4 dicembre dobbiamo segnalare che qualche collega presente al tavolo ha fotografato di nascosto l’accordo, quando questo risultava siglato da due sole sigle sindacali, e lo ha fatto girare sui Social Network. La foto dell’ accordo ha raggiunto molti lavoratori che, non vedendo apposta la firma delle altre sigle sindacali hanno creduto che non fosse stato sottoscritto da tutti. Questo atto, ha contribuito a diffondere confusione e malumore invece di tranquillizzare i lavoratori e la cosa ancor più grave è che a seguito della denuncia del Segretario SAS Enrico Vizzaccaro – nella quale chiedeva chi fosse stato a commettere tale errore e contestualmente ricordava, in particolar modo a coloro che sono per la prima volta seduti al tavolo, che il rispetto delle regole vuole che si diffonda tra i lavoratori soltanto la versione ufficiale dell’accordo completa di tutte le firme – molti componenti del tavolo lo hanno attaccato sentendosi colpiti in quanto privi dell’esperienza sindacale.
A nulla è servito spiegare ulteriormente che non si stava incolpando chi non possiede esperienza (l’italiano con il quale ci siamo espressi è stato molto chiaro, quindi questo fa capire, come più volte emerso, che quando si discute della formazione, per alcuni dovremmo prima pensare a corsi di lingua italiana invece che corsi di inglese), ma che si era ritenuto doveroso ribadire le regole della corretta attività sindacale, perché qualcuno le aveva evidentemente infrante. Diverse persone, anziché prendere le dovute distanze da quanto accaduto ed aderire alla denuncia esposta, anche al fine di capire chi avesse commesso tale sbaglio, hanno piuttosto preferito difendersi su un aspetto indifendibile; la propria inesperienza. Non è stato compreso che non occorreva difendere la propria mancanza di esperienza perché semplicemente non è stata accusata ne assolutamente la si è ritenuta una colpa! Qualcuno si è talmente infervorato arrivando a millantare attività sindacali precedenti e maestri (!) incontrati durante il proprio cammino che hanno illuminato loro la strada!!Oh cielo! Il risultato di tutto questo? Chi ha commesso tale errore deliberatamente o in buona fede (?!) non si è fatto avanti e l’omertà di chi ne conosce l’identità o ne ha il sospetto ha preferito deviare su altro! Complimenti!!!
Questa situazione rivela un fatto da noi più volte evidenziato anche durante la campagna elettorale, ovvero che la trattativa sindacale nella nostra Azienda, per la sua complessità, necessita della presenza di rappresentanti dei lavoratori che siano di comprovata esperienza o quanto meno che derivino da una attività sindacale svolta in qualità di Delegati e soprattutto con una adeguata formazione a cura della propria Organizzazione di appartenenza. Questo è quello che ci siamo preoccupati noi di fare, proporre persone da anni seduti a quel tavolo oltre che a quello nazionale, in alcuni casi anche da 15 anni cioè sin dal principio e soprattutto con una formazione sempre in aggiornamento svolta in tutto il territorio nazionale e presso il nostro Centro Studi CISL: http://www.centrostudi.cisl.it
Proprio per questo non va dimenticato che qualche Organizzazione, durante la votazione RSU, ha ricevuto molti voti di lista e non di preferenza, ovvero numerose persone hanno espresso il proprio voto per ideologia o appartenenza politica, ma evidentemente non si sono rivisti in nessun candidato non esprimendo preferenza. Va inoltre ricordato che molti lavoratori si sono sentiti chiamare telefonicamente da alcuni (qualcuno addirittura in pensione da anni) per ricevere indicazione di voto su persone che neanche conoscevano…roba da matti!!!
Ma è possibile che soltanto noi abbiamo il coraggio di dire queste cose? Ma vogliamo essere seri??
I lavoratori hanno o no il diritto di essere trattati con maggiore serietà??

Anche per questo abbiamo ricevuto 170 voti di preferenza senza alcun voto di lista…perché si è voluto
dare un voto sulle persone…e NOI siamo in grado di dare un nome e cognome a ciascuno…questo è certo!

Anche se seduti allo stesso tavolo…la differenza si NOTA!

Social Network

accordi sindacali

                accordi sindacali

RISULTATI ELEZIONI RSU 2015

RISULTATI ELEZIONI RSU 2015

newsletter sindacale

newsletter sindacale